NIKI APRILE GATTI, E C’E’ UNA E-MAIL DA SPEDIRE….

“Ogni Verità attraversa tre fasi:
– Prima viene ridicolizzata,
– Poi incontra una violenta opposizione
– Infine viene accettata come palese.”
(A.Shopenhauer)

E….torniamo ad oggi…..

“Quello che Voi potete fare,
noi non lo possiamo fare,
e quello che noi possiamo fare,
Voi non lo potete fare,
ma assieme
possiamo fare qualcosa di bello”

Madre Teresa di Calcutta


https://www.facebook.com/events/206255952916745/?ref_newsfeed_story_type=regular

LA SOLIDARIETA' DELLA CITTA' DI AVEZZANO

Vi chiediamo ancora un po’ del vostro tempo, come molti di voi sanno l’onorevole Di Battista ha deposito la quarta interrogazione parlamentare su Niki Aprile Gatti. Sulla sua bacheca scrive: “Mi auguro che il Ministro Orlando risponda rapidamente e che vi siano giornalisti e blogger interessati ad approfondire la vicenda e riaccendere dei riflettori su uno dei migliaia di casi italiani ancora troppo oscuri.”
I giornalisti se non vengono sollecitati non scrivono, Niki non fa audience, Niki non è nel sistema. E allora proviamoci noi a farli scrivere.
Questa volta le email da mandare sono diverse tutte con lo stesso testo, se riuscite, mandatele in blocco, sarebbe meglio sia per il nostro fine, sia perchè così risparmiate tempo. Per mandarle in blocco basta scrivere gli indirizzi di seguito separati da un punto e virgola, senza spazi fra un indirizzo e un altro.
Il testo da mandare è:
“Spett.le redazione,
Chiediamo la pubblicazione della lettera aperta che segue indirizzata al Ministro della Giustizia Orlando.
La chiediamo contando sui quei giornalisti che raccontano la Verità.
Con FiduciaEgregio Sig. Ministro,
Le scriviamo per sollecitare la risposta all’interrogazione parlamentare depositata dall’On. Alessandro Di Battista in data 17/03/2014, relativa alla morte del giovane Niki Aprile Gatti indagato nell’inchiesta Premium. Intanto Le ricordiamo che a Niki Aprile Gatti fu contestato il reato di ipotesi di truffa informatica, e che lo stesso, nonostante incensurato, è stato immediatamente recluso nel carcere di massima sicurezza di Sollicciano, dove muore il quinto giorno di detenzione e cioè il giorno successivo all’interrogatorio di garanzia, nel quale a differenza degli altri indagati, NON SI AVVALSE DELLA FACOLTA’ DI NON RISPONDERE.
Questa è la quarta interrogazione che viene presentata su Niki Aprile Gatti, la cui vicenda presenta mille lati oscuri oltre che dei fatti oggettivi incontrovertibili come la consegna di un telegramma di cui lui stesso risulta essere mittente e destinario, un furto totale in casa, un furto totale nell’azienda in cui lavorava, il mancato sequestro dei pc e altri ancora che non le elenchiamo per brevità di lettura.
Si distingua dai suoi predecessori, e dimostri agli italiani che un Ministro della Giustizia che ricerca la verità in Italia c’è.
Con stima
Un gruppo di cittadini in attesa che la verità su Niki venga riconosciuta.”

Alla voce oggetto: Interrogazione parlamentare on. Di Battista e inchiesta Premium.

Questi gli indirizzi a cui mandare in blocco:
cristiano.lucchi@toscana-notizie.it;redazione@giornaledellumbria.it;redazione@umbria24.it;larepubblica@repubblica.it;redazione@toscananews24.it;mauro.banchini@toscana-notizie.it;alessandro.federigi@toscana-notizie.it;mario.hagge@toscana-notizie.it;redazione@giornale.sm;redazione@tuttoggi.info;perugia@tuttoggi.info;terni@tuttoggi.info;foligno@tuttoggi.info;chietitoday@citynews.it;romatoday@citynews.it;riminitoday@citynews.it;perugiatoday@citynews.it;pisatoday@citynews.it;firenzetoday@citynews.it;redazione@marsicalive.it;redazione@marsicalive.it;paolo.ciampi@toscana-notizie.it;redazione@arezzonotizie.it;repubblicawww@repubblica.it;online@quotidiano.net;redazioneweb@ilmessaggero.it
Per comodità potete fare copiarli da qui e incollarli direttamente.

A questi altri tre indirizzi invece bisogna scrivere singolarmente:
redazione@perugianews.it
http://www.ilfattoquotidiano.it/contatti/scrivi-alla-segreteria/
http://www.corriere.it/scrivi/bit.shtml (qui vi si aprirà una pagina come per Di Battista)

GRAZIE AD ANDREINA GHIONNA E A  ROBERTO BALLERINI 
GIA  SONO USCITI DIVERSI ARTICOLI!!!!
FIRENZE……
Morì in carcere a Sollicciano: i grillini chiedono al ministro di far luce sul caso Gatti

Morì in carcere a Sollicciano: i grillini chiedono al ministro di far luce sul caso Gatti

Di Battista: “Niki ha collaborato con la giustizia, ma per lui giustizia ancora non c’è stata: la sua morte archiviata come suicidio. La madre Ornella Gemini chiede verità”

(http://www.firenzetoday.it/cronaca/grillini-caso-gatti-morto-carcere-sollicciano.html)

 
Morì in carcere a Sollicciano: i grillini chiedono al ministro di far luce sul caso Gatti
Pressing grillino per riaprire il caso Niki Aprile Gatti. Il giovane che morì nel carcere di Sollicciano nel giugno 2008. Morte, è stato trovato senza vita nella sua cella, su cui da anni la madre Ornella Gemini ha nutrito dubbi e chiesto di fare chiarezza. Aprendo anche un blog dedicato al figlio. Blog, peraltro, che ha subito un attacco informatico, comportando la cancellazione di dati raccolti nel corso degli anni. Adesso l’onorevole Alessandro Di Battista (M5S) ha scritto al ministro della Giustizia Andrea Orlando proprio per fare in modo che entri in questa complicata vicenda.

Gatti era un informatico e fu arrestato nell’ambito dell’inchiesta “Premium” volta a sgominare le truffe degli 899. Le manette, insieme a lui furono indagate altre 17 persone, scattarono a seguito di indagini su un gruppo di aziende di telefonia sanmarinesi, più altre società con sede a Londra. Il giovane, incensurato, il 19 giugno venne arrestato per truffa informatica ma fu l’unico a essere trasportato nel carcere di Firenze. Tra il 23 e 24 venne trovato impiccato. Il caso sfociò in un’archiviazione.

Adesso si chiede che il guardasigilli dia una risposta alla serie di interrogazioni presentate dall’onorevole pentastellato. Di Battista scrive lunedì sul suo profilo facebook: “Qualche giorno fa ho parlato con la mamma di Niki Gatti. Niki il 22 giugno 2008 fu ritrovato morto nella sua cella. Il reato a lui contestato: frode informatica. Fu arrestato insieme ad altre 17 persone, solo Niki ha risposto ai magistrati durante l’interrogatorio di garanzia, tutti gli altri si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Tanti misteri: un livido a forma di cerchietto sul braccio, testimonianze dei compagni di cella divergenti, un furto nell’azienda dove lavorava e uno nella sua abitazione e tutti gli indagati sono tornati liberi. Niki ha collaborato con la giustizia, ma per lui giustizia ancora non c’è stata: la sua morte archiviata come suicidio. La madre Ornella Gemini chiede verità e giustizia da quasi 6 anni, il Ministro della Giustizia ha il dovere di intervenire per rispondere agli interrogativi. Io ho appena depositato un’interrogazione al riguardo. Mi auguro che il Ministro Orlando risponda rapidamente e che vi siano giornalisti e blogger interessati ad approfondire la vicenda e riaccendere dei riflettori su uno dei migliaia di casi italiani ancora troppo oscuri. Un abbraccio a Ornella e alla sua famiglia”.

E  CHIETI …E TOSCANA NEWS (http://www.toscananews24.it/wp/?p=5792)E MARSICANEWS  …E  SAN  MARINO (http://giornalesm.com/san-marino-caso-niki-aprile-gatti-cittadini-scrivono-al-ministro-orlando-per-la-risposta-allinterrogazione-on-battista/)  ECC.  ECC….

FORZA!!!  INSIEME  POSSIAMO!!!!!!!

AVEZZANO

5 pensieri su “NIKI APRILE GATTI, E C’E’ UNA E-MAIL DA SPEDIRE….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *