NIKI APRILE GATTI …12 ANNI SENZA TE…E NESSUNA CURA

“Non c’è fine al mio dolore, al mio tacerlo.

Ascolta come mi batte forte il tuo cuore.”

(Wislawa Szymborska)

Il 24 Giugno 2008 era un martedì, …ricordo che erano le 10,45 perchè erano giorni che non dormivo, ero tesissima, ero in libreria ed ebbi la netta sensazione di non respirare più, così  guardai l’orologio e dissi che sarei uscita a prendere delle cose, in realtà mi misi in macchina e feci un giro , mentre le lacrime cadevano copiose, la mia anima sapeva, in quel preciso momento anche a te avevano tolto il respiro…le nostre anime unite da sempre e per sempre. Ripeto spesso che non sempre la giustizia è umana ma esiste una giustizia superiore e questo crimine lo pagheranno i responsabili!

Ho scritto tanto, ho urlato, ho pianto, avete visto tutto di me, mi sono messa a nudo per cercare la giustizia (la verità la conosciamo) ma quando ci si imbatte in certi colossi di potere, ci si accorge che per loro non siamo che un granello nell’ingranaggio in cui viene tritato tutto ciò che intralcia il loro guadagnare e delinquere.

Uno di loro, mi raccontarono che disse: “Niki è stato un capitolo…” maledetti… per me era tutto il romanzo della mia vita!!!

Nella mia mente è tutto nitidissimo, nomi, cognomi, fatti, e misfatti, documenti, e state certi che prima o poi li stamperò!

 

Il 24 Giugno a Celano e ad Avezzano saranno affissi questi manifesti:

 

24 GIUGNO 2008     NIKI APRILE GATTI        24 GIUGNO 2020

 12  lunghissimi anni e nella tenebra dei ricordi
rivedo il tuo volto…



il tuo caro, indimenticabile volto,
che è sempre, e ovunque, davanti a me,
così inafferrabile, così immutato

come una stella nel cielo notturno…

E nessuna cura…

 

Poi ho imparato a urlare senza disturbare…

E nessuna cura…

 

Niente potrà rubarmi il ricordo di quando con tutta me stessa, ero là, eri Tu, eravamo insieme…Tu che non sai e splendi di tanta poesia, è lì che si trova il cuore.

Lacrimo sempre in questo naufragio, ma dai luce al mio cammino…

E nessuna cura…

 

Qui ti amo Adorato Figlio…

Negli oscuri pini si districa il vento.

Brilla la luna sulle acque erranti.

Trascorrono giorni uguali che s’inseguono.

Qui ti amo e invano l’orizzonte ti nasconde.

Ti sto amando anche tra queste fredde cose.

La mia vita s’affatica invano affamata.

Amo ciò che mi è stato violentemente strappato…la mia carne…

Tu sei così distante.

Il mio Dolore combatte con i lenti crepuscoli.

Ma la notte giunge…

Le stelle più grandi mi guardano con i tuoi occhi.

E poiché io ti amo, i pini nel vento

vogliono cantare il tuo nome

con le loro foglie di filo metallico.”

 

E nessuna cura…

Ti Amo  Mammapersempre

 

NIKI APRILE GATTI, IL SUO COMPLEANNO, 38 ANNI E… PER SEMPRE RAGAZZO.

“Anche se passa il tempo, il ricordo di chi amiamo, non invecchia, invecchiamo solo noi.” 

I tuoi compleanni erano sempre una festa che durava giorni e giorni…Mi manchi come il primo giorno, il tuo amore, le tue attenzioni per me, il tuo profumo, la tua genialità, i tuoi passi…il ticchettio delle tue dita sulla tastiera…il tuo profumo, le nostre infinite chiacchierate , i tuoi baci…

Sapessi quanta energia e coraggio ci vogliono per stare fermi qui, alla continua ricerca del tempo perduto, a risalire il “nostro” tempo.

Siamo abituati a credere che il cambiamento, il movimento, siano i soli a richiedere coraggio, invece dopo questa feroce spallata della vita, ho capito quanto ci sbagliamo, quanta forza ed energia ci vogliono per restare ancorati.

Avresti compito 38 anni…il 19 Febbraio, chi sa che uomo saresti stato, probabilmente avresti avuto bambini, una casa, avremmo festeggiato da te… e invece resterai per sempre il mio ragazzo, amatissimo e pianto fino allo sfinimento…ti amo Niki, avremo la Verità e la Giustizia che meriti!

Auguri ovunque tu sia, sei nella mia vita ogni istante il tuo cuore batte dentro di me♥

“E scriverò per te,   per il tuo ricordo straziante pochi versi dolenti che tu non leggerai più.   Ma a me staranno atroci inchiodati nel cuore per sempre.”

Cesare Pavese

Ti Amo anima mia, Auguri

 

Che non lo posso sopportare
Questo silenzio innaturale
Tra me e te.
E me ne vado in giro senza parlare,
Senza un posto a cui arrivare,
Consumo le mie scarpe…

NIKI APRILE GATTI E… NATALE SENZA TE


LA TUA PRIMA STAMPANTE… LA TUA GIOIA…

E’ l’undicesimo Natale senza di te, gli anni passano, ma dentro di me è vivo tutto di noi, la felicità dei nostri giorni, le feste (quelle vere) trascorse insieme. Io so che “In qualche luogo i sogni diventeranno realtà… C’è un lago solitario, illuminato dalla luna per me e per te, come nessuno, per noi soli…”

 

Non so dove é finita la mia stella. Ma so che se smetto di cercarla, per me finisce il cielo.

Friedrich Nietzsche

Il 24 e il 25 Dicembre ad Avezzano e a Celano saranno affissi questi manifesti

 

A NIKI

Amore mio… è di nuovo Natale …11 senza di Te
Non potrei sopravvivere se non pensassi che questo Mondo non è conclusione, oltre ci sta un seguito, invisibile come la musica, ma concreto come il suono…
Tu lì, io qui…dal funerale del proprio figlio non si ritorna…
Quanti progetti possono morire in un solo breve pomeriggio
del tutto all’insaputa dei più diretti interessati, ed è
disperazione senza fine.
Manchi Tu, e mi manco anch’io con Te, vivo in un mare affaticato, dove la mia mente è una nave carica di ricordi e la mia anima una panchina vuota che fissa ancora l’orizzonte.

“Non ti amo nè con il mio cuore, nè con la mia mente.
Il cuore pu￲ò  fermarsi, la mente può￲ dimenticare.
Ti amo con la mia anima.  L’anima non si ferma nè dimentica.”

(Rumi)

La tua sedia è sempre accanto a me, anche questa sera…
Buon Natale ovunque tu sia!
Ti Amo
Mammapersempre