NIKI APRILE GATTI, ALDO SCARDELLA, DUE SPLENDIDE VITE SPEZZATE ..”SUICIDATI”…E IL PARADIGMA DELLA GIUSTIZIA

bacio

“Dove c’è molta luce,
l’ombra è più nera. “
(Johann Wolfgang von Goethe)

Tesoro,
Ho bisogno di silenzio, mi rendo conto sempre di piu’ che a
volte anche il
il suono della mia stessa voce mi provoca un assordante
rumore
non parole ma solo fastidioso rumore

che mi distrae dal pensare, dal pensarti….
Ho bisogno di silenzio.
Ho solo bisogno di silenzio
ho parlato tanto, troppo….se solo avessero voluto
ascoltare…..
Bisogna ora raccogliere ….raccogliere tutto, per andare
avanti con una nuova consapevolezza e con piu’ forza.
A troppe domande questo stato non ha voluto e non vuole
rispondere…..mi sono domandata molte volte “cosa
stimola??”

“C’è un limite entro il quale la pazienza cessa di essere
virtu’………” e poi??? cosa succede poi??????

Sempre in attesa della più che tardiva Giustizia per il mio Niki…….

FACCIAMO LUCE!!!!!…L’OMBRA SARA’ SUBITO EVIDENTE!!!

“La visione si era dissolta, ma (…) era riuscita
a tenere con sé un pezzo dell’anima…
che avrebbe per sempre fatto parte di lei,

una seconda spina dorsale per mantenerla forte negli anni
a venire, un secondo cuore che avrebbe battuto nel suo
petto.”
(Robin Maxwell, “Il Diario Segreto di Anna Bolena”)
Te la dedico Amore Mio

Mammapersempre

Questa fiaba l’ho trovata e modificata per Te…per Noi…per tutti quelli che ti amano

da mia madre

“….questo lunghissimo minuto, fedele,
E’ quanto il cielo consente….”
Ti Amo Shalom
Mammapersempre

aldos

Sto leggendo il libro di Cristiano ScardellaFuori dalla gabbia” su suo fratello Aldo e ad ogni pagina ho le fitte al cuore…..leggete questo stralcio ….e’ Cristiano che parla con Aldo in carcere……come si può avere paura della Giustizia???? Si può ….si può ……NOI lo sappiamo

aldo

 

…La storia di Aldo Scardella …..guardate questo documentario realizzato da Paolo Carboni  e nato da una idea del fratello Cristiano…

PARTE PRIMA

 

PARTE  SECONDA

PARTE  TERZA

PARTE QUARTA

PARTE QUINTA

…..E se credete ora
che tutto sia come prima
perché avete votato ancora
la sicurezza, la disciplina,
convinti di allontanare
la paura di cambiare
verremo ancora alle vostre porte
e grideremo ancora più forte
per quanto voi vi crediate assolti
siete per sempre coinvolti,
per quanto voi vi crediate assolti
siete per sempre coinvolti..

Fabrizio De Andre’

4 pensieri su “NIKI APRILE GATTI, ALDO SCARDELLA, DUE SPLENDIDE VITE SPEZZATE ..”SUICIDATI”…E IL PARADIGMA DELLA GIUSTIZIA

  1. Ornella Autore articolo

    Niki

    amore mio …lo stato…la giustizia……

    pagheranno per tutto questo….

    Ti Amo
    Mammapersempre

    Rispondi
  2. COMITATO VERITA' E GIUSTIZIA PER NIKI

    Le storie di Niki e di Aldo sono le peggiori vergogne dello stato

    VERITA’ E GIUSTIZIA PER NIKI E PER ALDO

    Rispondi
  3. upupa

    Le vergogne dello Stato sono tantissime…ma le più atroci sono le uccisioni dei ragazzi.
    Per queste grandi vergogne ci sono nomi e cognomi…ma a chi interessa??????????
    Basta girare la testa e tutto passa???????
    Ma si sa cosa c’è dietro l’angolo per ciascuno di noi???????????
    Sempre in attesa di un magistrato…non dico più bravo e sensibile …perchè in quanto a sensibilità siamo sotto zero!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi
  4. Andreina Ghionna

    Purtroppo si DEVE avere paura della giustizia, ieri a Mirto (cs) è morto un altro ragazzo nelle mani dei carabinieri, infarto dicono, e il verbale dei carabinieri sembra la fotocopia del fermo del povero Magherini…ma tant’è il ragazzo è morto, “un pazzo enurgumeno che si è spogliato restando in mutande” è così che recita il verbale…mentre in paese dicono che era solo un ragazzo disabile che nn ha mai dato fastidio ad alcuno, e voleva solo salvare un cagnolino…lui non parla più, non potrà mai spiegare perchè prendeva a spallate il portone dell’ufficio postale…
    Io, per Niki, spero sempre nel magistrato che fin ora non esiste…basterebbe solo che fosse un uomo “normale”
    Sempre con Niki

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *