Archivio mensile:giugno 2015

NIKI APRILE GATTI, SILVANA STREMIZ, IL DOLORE, LA VERITA’

“Sai cosa accade quando ti spezzano in due l’anima? Senti il cuore fermarsi insieme ad un assordante rumore di mute lacrime che scendono fino a toglierti il respiro. Poi … ? Poi senti il dolore trafiggerti come una lama sottile mentre i frammenti della tua anima cadono a terra e…. nulla sarà uguale a prima.”
Silvana Stremiz

NIKIINCUCINA“Una lacrima versata per amore
è più profonda del grande oceano
e travolge l’anima come le rapide
del violento Tigri.”
Omar Khajjam

Ecco accade proprio come dice Silvana Stremiz, solo…..di più….. pensate dove possa arrivare la vostra vostra immaginazione di dolore e superatela…e ancora …e ancora…..di piu’…non potete arrivarci con tutto lo sforzo possibile, ed è un bene, diversamente non riuscireste piu’ a vivere un attimo di serenità.

E così si è costretti a porsi in una posizione del tutto diversa  da quella avuta fino a quel momento  di fronte all’esistenza. Dimentichi tutto di fronte a quel dolore , ripeto sempre che è un pò come avere un cervello pieno di dati, come un computer, e resettare tutto in un attimo. Da quel momento in poi tutto verte verso la ricerca del “perchè” di tutto quel dolore.

La vita non è piu’ tale, è una sopravvivenza, e la fa allontanare dalle cose futili, che prima venivano considerate importanti, non lasciando spazio ad altro  che non fosse piu’ costruttivo.

Dimenticando tutto alla ricerca del perchè di quella enorme massa insostenibile di dolore…a poco a poco si trova una strada che conduce ad avere una sopravvivenza diversa, ci si immerge in una realtà parallela lontana da schemi e cristallizzazioni che impediscono di vedere l’essenza.Tutto diventa più chiaro e ci si rende conto, che niente è veramente perduto, Niente e Nessuno. Non chiudiamoci con il Dolore ma apriamoci all’Amore perchè quando attraverseremo il ponte, non risponderemo di quanto abbiamo edificato, ma di quanto Amore siamo riusciti a dare….

Un atto d’Amore grande sarebbe dire la Verità sulla morte di Niki e da me troverete sempre una porta aperta …sono qui ad ascoltare una Verità anelata da 7 lunghissimi, interminabili anni.

“Ci sono silenzi che attendono
l’arrivo di una spiegazione,
per poter spegnere il tormento
di quei perché senza senso.”

(S. Stremiz)

SONO USCITI DIVERSI ARTICOLI PER RICORDARE IL MIO NIKI….UNO E’ QUESTO

In ricordo di Niki Aprile Gatti morto il 24 giugno 2008 nel carcere di Sollicciano

Oggi ricorre il settimo anniversario della morte di Niki Aprile Gatti. Alle 13.25 del 24 giugno 2008 con una telefonata fatta dal carcere di Sollicciano, la mamma di Niki apprende che suo figlio si era suicidato, impiccato nel bagno della sua cella. Una versione che non ha mai convinto la madre che ancora oggi continua a chiedere verità e giustizia per suo figlio

I Fatti:

Niki è un ragazzo di 26 anni, esperto di informatica che lavora presso una società di cui è anche socio minoritario. La mattina del 19 giugno Niki va a colloquio dall’avvocato e quando esce viene arrestato con l’accusa di “frode informatica”. Ricordiamoci questa accusa perché sarà importante nel prosieguo. Viene tradotto in custodia cautelare nel supercarcere di Sollicciano mentre altri  arrestati verranno portati nel carcere di Rimini, che sarebbe la sede più naturale. Mamma Ornella contatta l’avvocato aziendale, che le dice che Niki è in isolamento per qualche giorno quindi è inutile cercare di contattarlo.

Inizia anche una serie di telefonate e pressioni varie per convincere la signora Ornella a cambiare avvocato, ma lei insiste. Vuole l’avvocato Marcolini che, essendo il legale aziendale, conosce meglio di ogni altro le vicende societarie. Il 20 giugno però, alle 20,58 viene spedito a Niki un telegramma: devi nominare l’avvocato X. Il telegramma viene spedito dalla casa di Niki stesso, che in teoria doveva essere sotto sequestro. Niki non sa che la madre è contraria e di fronte ad un invito così perentorio Niki esegue.
Il giorno dell’udienza, il 23 giugno, Ornella viene a sapere che suo figlio ha cambiato avvocato. La signora torna a casa senza aver potuto vedere suo figlio.
Il 24 giugno alle ore 13,15 arriva una telefonata sul cellulare della signora: “E’ il carcere di Sollicciano, suo figlio si è suicidato.”

Sette anni dopo durante l’udienza preliminare emerge che la Procura di Firenze non aveva competenza sul caso. E quindi non avrebbe potuto nemmeno ordinare l’arresto di Niki Aprile Gatti. Spettava alla procura di Arezzo occuparsi della presunta associazione a delinquere finalizzata alle truffe telematiche con i numeri 899. E non a quella di Firenze. L’accusa era per tutti di frode informatica, ma mentre tutti gli arrestati furono trasferiti nel carcere di Rimini, solo il giovane avezzanese, che da subito decise di non avvalersi della facoltà di non rispondere, fu portato a Sollicciano. La prima opposizione fatta dalla famiglia all’archiviazione della morte per suicidio è sparita misteriosamente nei meandri della Procura. Sono spariti anche i computer nell’appartamento di Niki a San Marino, perché tra l’altro non furono mai sequestrati dalla Procura di Firenze. Cosa vuole dire dal punto di vista processuale? Che si azzera tutto e lo si fa quando ormai la prescrizione è vicina. Un nuovo dolore e ancora più rabbia – se questo è possibile- per la madre di Niki, Ornella Gemini che non si è mai arresa alla tesi per cui Niki si sarebbe tolto la vita da solo. «Hanno azzerato tutto? Che azzerassero allora anche le archiviazioni per suicidio. Cosa devo pensare? Che ho perso un figlio per errore? Sono pronta ad azzerare tutto, che mi facciano tornare a casa mio figlio, una casa in cui dal 24 giugno 2008 non si vive più».

nioggi

Di fatto, non esiste pazzia senza giustificazione
e ogni gesto che dalla gente comune e sobria
viene considerato pazzo
coinvolge il mistero di una inaudita sofferenza
che non è stata colta dagli uomini.
(Alda Merini)

Guardate questo video fino in fondo…..

Niki ….Amore mio ….♥

“La violenza è l’ultimo rifugio degli incapaci “

Ti Amo Mammapersempre

NIKI APRILE GATTI , SETTE ANNI DI DOLORE E SENZA GIUSTIZIA

Il cuore muore di morte lenta. Perdendo ogni speranza come foglie. Finché un giorno non ce ne sono più. Nessuna speranza. Non rimane nulla.

 

Domani e per tre giorni saranno affissi ad Avezzano e Celano questi Manifesti:

NIKI APRILE GATTI
24/06/2008                                             24/06/2015
ANNIVERSARIO

...i miei giorni di Vita....

…i miei giorni di Vita….

“E l’amore guardò il tempo e rise, perché sapeva di non averne bisogno.
Finse di morire per un giorno, e di rifiorire alla sera, senza leggi da rispettare.
Si addormentò in un angolo di cuore per un tempo che non esisteva.
Fuggì senza allontanarsi, ritornò senza essere partito, il tempo moriva e lui restava…”

Niki Amore mio,
il mattino quando mi sveglio, non lodo il giorno che tu non puoi vedere
e alla sera non ringrazio per il giorno che non hai vissuto.
Il mio Tempo ora è il tempo dei ricordi.
Vorrei scrivere per Te le poesie più belle, mai scritte, ma..
Non so aggiungere altre parole….
Non so tirarti fuori da lì….
Non so se dove stai, stai bene,
Non so se sei con qualcuno,
Ma so che se così è,
che Fortuna ha ad averti con sé!!!!!!
Violata la ragione, inizia il volo del mio cuore nella speranza di raggiungerti.
Mordo l’aria…..nel buio dell’anima e la domanda continua martellante, ossessiva:
Perché???
Unica sempre la risposta:”E’ la Miseria dell’uomo”
Ed è nel buio dell’assenza che Ti sento….
Quando visito il domani e tocco la tua assenza
e cresce la disperazione Ti sento..
La nostra casa è abitata da mille presenze chiamate ricordi….
Che bei tempi abbiamo avuto….
Attraverso decisa e sempre con gli occhi pieni di lacrime questo Ponte
per raggiungerti….con quelle gambe che sole si muovono.
Tu che sognavi grandi spazi e sconfinate strade,
e sapevi dov’era l’infinito,
tutto quel che c’era io l’ho visto,
l’ho visto guardando Te.
Vita mia,
nel pozzo in cui sei caduto,
non troverai ciò che conservo per te sull’altura:
un mazzo di gelsomini con rugiada,
un Bacio più profondo del tuo Abisso.
Attendimi…………………
conservami la tua dolcezza!

Ti Amo Mammapersempre

 

 

NIKI APRILE GATTI, LA TELEFONATA A SUA MADRE…..E LA SUA ASSOCIAZIONE

Senza titolo-1

“L’amore infinito è un’arma di potenza ineguagliabile.
E’ il sommo bene della vita.
E’ un attributo del coraggioso,
anzi,
lui solo lo possiede.
Non è alla portata del codardo.
Non è un dogma stereotipato o privo di vita,
ma una forza che vive e dà vita.
E’ l’attributo peculiare del cuore.”
( Mahatma Gandhi )

E così Amore mio,

Ti penso partito per un lungo viaggio, un viaggio in un Paese lontano, dove ti sei recato per proseguire i tuoi studi ed attuare i tuoi meravigliosi progetti innovativi e goderti le tue vacanze con chi ti Ama Veramente e con Amici Veri, Leali, e capaci di gioire delle tue vittorie, della tua intelligenza e delle tue capacità! Sei voluto  andare via da  persone tanto Malvagie ed hai fatto giusto in tempo, hai capito che sarebbero state capaci di TUTTO!!

Io cerco di seguirti con Gioia, con il pensiero, in questa tua magnifica nuova avventura in un posto in cui purtroppo le comunicazioni sono quasi impossibili……

Certo il fatto che io non ti possa vedere  e/o abbracciare mi reca molta nostalgia,  però ti posso pensare sempre accanto a me e quando ti vedrò entrare,  saprò che ce ne torneremo insieme per sempre ,perchè  ti seguirò!! Sei partito  quasi sette anni fa, ed io nel frattempo  ho cercato di saperne molto di più sul Paese dove ti trovi, io non mi sono fermata un attimo sai…la mia ricerca incessante di te mi porta ovunque..pur di avvicinarmi e sapere come stai!!

Ed è proprio così che immagino la nostra Telefonata…..

telfmamma

Mamma!! Ciao sono Io♥

Se tu conoscessi il Mistero
Immenso del Cielo dove ora Vivo,
se tu potessi vedere e sentire
quello che Io vedo e sento

Mamma,
ero circondato da gente che non conosce il significato
della parola Amore, il significato dell’ Amicizia …..
Li ho visti sai, come Topi,
rubarmi tutto, appropriarsi delle mie cose e scappare ….
Mamma,
Loro non sanno che Qui invece,
risponderanno solo di quanto Amore
hanno dato nelle loro esistenze …

Niki Amore mi manchi tantissimo!!!

Stai bene??

Mamma,
sono stato Ucciso ,
ma questo tu lo hai capito subito ….
Anche se non avremo Giustizia sulla Terra,
a questa Giustizia Divina non si redime ….

Niki ….Mi manchi da morire!!!!

Hai bisogno di qualcosa??

No Mamma, qui ho Tutto!!

Ascoltami,
hanno potuto uccidere solo il mio corpo fisico,
la mia Anima Mamma è piu’ Viva che mai,
Ora l’Amore che mi unisce a te è gioia pura e senza tramonto!
Nella Grande Battaglia che stiamo conducendo,

nei tuoi momenti di sconforto, di solitudine,
pensa che Io sono sempre accanto a Te e dentro di Te!
Come hai detto tu Mamma : “Noi, siamo un Noi per sempre!!”

Il mio è un viaggio bellissimo dove tutto è Luce …è Verità…io faccio tutto quello che mi piaceva e molto di più….e ti sono sempre vicino, accompagno Nathan a scuola e vi seguo costantemente, quindi pensa solo che possiamo sentirci ancora se vorrai!! ♥ ♥

Niki…..Ti Amo di due amori:
uno materno,
uno a te dovuto!!

Ora Mamma devo andare …ma ci sentiremo ancora …Ti Amo dell’Amore Infinito di SEMPRE♥

Amore…aspetta …ti prego ancora …..Niki …♥ ♥

11292735_10206660369009455_1884344719_n

E .. con l’Associazione ce l’abbiamo fatta!

Euro dopo euro ne abbiamo raccolti 4.000, beh… se vi dicessimo che è stato facile sarebbe una gran bugia, vuoi per la crisi che attanaglia l’Italia, vuoi per i grandi scandali legati alle donazioni, vuoi per l’assoluto o quasi silenzio dei media le difficoltà le abbiamo avute. Ma poi, si sa, l’Amore è contagioso e dopo un inizio difficoltoso abbiamo avuto la partecipazione di tanti di Voi.

locandinafiore

giorn14E su Marsica news

La nostra raccolta si è svolta ad Avezzano col Patrocinio del comune , Celano, Vasto, Cosenza, Rende e ad Ortucchio da Don Riziero  che ha organizzato nella sua parrocchia la raccolta dei  “Genitori di Stelle”

GENITORIDISTELLE

Grazie, Grazie davvero a Tutti dal profondo del cuore!!♥ ♥

♥Nessuno può fare tutto, ma tutti possiamo fare qualcosa!♥

Abbiamo così fatto il bonifico  all’Associazione No Profit 

“Finale for Nepal” !!

bon15Ed un Grazie particolare va  agli amici  di Cosenza del torneo “Soccer & Smile” che hanno premiato (a sorpresa!) la nostra Associazione per l’impegno nella solidarietà!! Grazie ♥

premioand

 

andrepremio

Consegnato alla nostra Amatissima Andreina Ghionna♥ ♥ 

“Qui io ti amo.
Tra i pini scuri si srotola il vento.
Brilla fosforescente la luna su acque erranti.
Passano giorni uguali, inseguendosi l’un l’altro.
Si dirada la nebbia in figure danzanti.
Un gabbiano d’argento si stacca dal tramonto.
A volte una vela. Alte, alte stelle.
O la croce nera di una nave. Solo.
A volte mi alzo all’alba e persino la mia anima è umida.
Suona, risuona il mare lontano.
Questo è un porto.
Qui io ti amo.
Qui io ti amo e invano l’orizzonte ti occulta.
Ti sto amando anche in mezzo a queste cose fredde….”
(Neruda)